Feed RSS

CASELLA 4: E poi, l’ignoto.

Inserito il

10..9..8..7..6..5..4..3..2..1..0..

Booooom!!

(Oppure  Splash? Crackcapack? O forse Bangbang?)

Bè, ora non stiamo a sottilizzare.

Non ho benebene capito come, ma è risaputo: domani finirà il mondo.

Mentre la nostra povera Terra si tocca (non chiedetemi come e soprattutto dove, ma vi garantisco che si tocca) e soprattutto si chiede se, gufagufa, alla fine questi umani non c’abbiano a beccare sul serio,
tutti i surfisti del mondo sognano che accada con una bella serie di onde anomale (del genere che s’abbia a morì ma almeno divertendosi).
Molti imprenditori invece votano per il terremoto (metti che si salva qualcuno, una speculazioncina non ce la toglie nessuno),
oppure, in effetti, potrebbe andare bene anche un’epidemia generale (scusa: dopo la mucca pazza e il pollo tossico, perchè l’umano dev’essere sano?)
Infine, intramontabile, riscuote sempre successo l’idea di una bella esplosione, magari dovuta all’impatto di un asteroide inspiegabilmente uscito dall’orbita e puntualmente fuori controllo.
Che nelle catastrofi l’asteroide, si sa, è come il nero: sta bene su tutto.

Ma siamo davvero sicuri di meritarcela questa fine del mondo?
Questa botta di mistero e mancanza di domani?
Facile sarebbe non avere più pensieri, della ricrescita o dello spread, del contratto o dei vicini.
Non pensare più a nulla, chiudere gli occhi e ciao: abbandonarsi all’ignoto senza pretese nè responsabilità.
Forti questi Maya: forse avevano davvero previsto i nostri magri e tristi tempi e ci volevano solo fare un favore.

Ho come l’impressione, però, che non succederà. E non solo perchè questa benedetta fine del mondo è già stata annunciata e smentita, rielaborata e cancellata, milioni di volte, ma anche perchè credo che quel simpatico estinto popolo a suo tempo avesse ben altro a cui pensare che non ai nostri problemi futuri.
Tipo a costruire ziqqurat. Tipo a fare guerre. Tipo, anche, a cercare di sopravvivere.

Mi dispiace, quindi, ma credo che questa facile fine gloriosa dell’uomo non ci sarà.
Però, non disperate: da domani potremo comunque prenderci la nostra rivincita, e ogni volta che ci imbatteremo in uno dei piccoli grandi problemi che rendono la vita di ognuno meno sopportabile di una catastrofe mondiale, potremo a ragione rivendicare una bella esplosione megagalattica e dal fondo del cuore, come un unico popolo, gridare:

Tu ma’ Maya..!

Vale la pena salvare il mondo?
Se non ci provi e hai PAURA, vai alla casella 7,
se invece ne hai PIETA’ e tenti, vai alla casella 8.

Annunci

Informazioni su ilrigosotto

- Stojil, Stojil, tu che mi avevi giurato di essere immortale! - E' vero, ma non ti ho mai giurato di essere infallibile. (D.Pennac, Signor Malaussene)

Una risposta »

  1. Anche per me non succederà niente…ma il bello è che appena passato domani, come sempre, verrà individuata una nuova data per la fine del mondo…e VIA!! di nuovo tutti ad aspettare la FINE DEL MONDO…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: